Profile

Join date: Aug 25, 2022

About

Mondiale di volley femminile 2022 · Le azzurre sprigionano una grande pallavolo e abbattono la muraglia cinese, 3-0: Italia ai quarti in testa alla poolUn finale di seconda fase iridata che ha messo in chiaro di cosa sia capace l'Italvolley femminile. Nell'ultima partita del girone, giocata alle 13. 30 dell'8 ottobre alla Ahoy Arena di Rotterdam, le campionesse d'Europa in carica si sono misurate con una vittoria pesantissima, per 3-0, contro la forte Cina di Li e Wang (26-24, 25-16, 25-20), accedendo alla fase ad eliminazione diretta del Campionato del mondo di pallavolo 2022 da capolista della pool.

Quando arrivi a disputare queste partite non hai nulla da perdere. Noi sappiamo quello vogliamo, sappiamo imprimere il gioco, sappiamo dettare il ritmo e ripeto che è proprio la fiducia che abbiamo nel nostro ritmo a fare la differenza”.  MARINA LUBIAN: “Sono molto contenta, avevo tanta voglia di sfruttare questa opportunitÃ. Abbiamo fatto una grande partita; è andato tutto bene, dalla battuta al muro difesa, fino all’attacco. Sono davvero contenta per la squadra, siamo riuscite ad esprimerci al meglio.

Ora vedremo contro chi giocheremo nei quarti di finale. La formula di questo mondiale è un po' strana, però non ci facciamo troppi pensieri su chi sarà la nostra avversaria, la cosa importante sarà entrare in campo con le stesse sensazioni che ci hanno accompagnato in questi mesi. Quando entri sul terreno di gioco lo fai cercando di fare il massimo, noi siamo sicuri che nessuno ci regalerà niente.

Tre set a zero per l'Italia, con la squadra del ct Davide Mazzanti che ha dato prova di non voler fermare il crescendo di qualità e agonismo messo in campo nelle ultime partite del Mondiale - soprattutto dopo quella contro il Giappone - ma anche dentro lo stesso match di oggi: un inizio partita giocato punto a punto, con fughe e giocate di altissima tecnica da entrambe le parti, colpi ben assestati ma difesi egregiamente che hanno impresso ai parziali una pallavolo degna dell'occasione. Mazzanti, inoltre, è ricorso a un cambio che si è rivelato molto azzeccato nella classica formazione azzurra (Alessia Orro, al palleggio, opposto Paola Egonu, schiacciatrici Caterina Bosetti e Miriam Sylla, Anna Danesi al centro e Moki De Gennaro libero), inserendo la centrale Marina Lubian - finora utilizzata sapientemente nei turni di battuta - dal primo minuto, al posto di Cristina Chirichella.

La Cina prova a ritornare in partita: torna a difendere molto meglio, con grandi recuperi di Li, con Wang che riprende a macinare punti e Yuan che si accende; arriva così il soprasso delle asiatiche, per l'11-10. Grazie a Danesi in attacco a muro, l'Italia ritorna sull'11-11, poi andrà anche Sylla a segno, e le azzurre riprenderanno il pallino del gioco con il 16-13. Dentro di nuovo Malinov per Orro, con Li avanti, ma la schiacciatrice cinese farà due (pesanti) erorri di fila, mandando fuori, e l'Italia passa al 18-14.

Credo che oggi abbiamo disputato una partita completa dal punto di vista di tutti i fondamentali. Abbiamo dimostrato quello che siamo, ma c’è ancora tanta strada da fare. Ora iniziano le partite decisive, questo è il motivo per cui uno sportivo lavora tutti i giorni. Noi siamo pronte”.  (Federvolley. it)Pool della seconda fase: il format · Mondiale di pallavolo femminile 2022L'Italia, che rimarrà a giocare in Olanda, andrà a comporre la pool E di Rotterdam insieme a Belgio, Olanda e Porto Rico, ma si scontrerà con le 4 squadre provenienti dalla pool D della prima fase: Argentina, Brasile, Giappone e Cina.

Di Lubian, arriva anche l'ace che rimette l'Italia avanti per il 20-19: un turno in battuta sontuoso e 5 punti consecutivi. È ancora un match di alti e bassi, ma arriva anche il primo muro della partita per Anna Danesi, per il 22-19, e 28mo block a suo nome nel torneo. La fuga dell'Italia è trattenuta dalla giocata vincente di Gong Xiangyu, che cambia traiettoria all'ultimo secondo e porta a -1 la compagine asiatica: la Cina riaggancia con il 24-24, per un mani-fuori sulle dita di Sylla.

Archiviata la pratica contro la Cina, le azzurre dovranno aspettare la fine degli incontri della fase 2, che termineranno nella giornata di domenica 9 ottobre, per sapere chi dovranno affrontare ai quarti di finale tra Brasile, Giappone, Cina e Belgio. La data da segnare sul calendario è quella di martedì, 11 ottobre, per sintonizzarsi col palazzetto di Apeldoorn, in Olanda (orario ancora da definire), in attesa della 4a classificata della pool di Rotterdam, la prossima rivale dell'Italia. LEGGI ANCHE: Pallavolo femminile · Le partite dell'Italia nella fase finale del Mondiale di volley 2022: riepilogo risultati Fase 2 e calendario incontri a eliminazione direttaQuando gioca la prossima partita l'Italia? · Mondiale volley femminile 2022L'Italia tornerà in campo martedì 11 ottobre, contro la quarta classificata della pool di seconda fase (orario TBD)LEGGI ANCHE: Un Ganna ultraumano si intesta il Record dell'ora nel giorno dell'addio di Nibali al Giro di Lombardia 2022Risultati Campionato del mondo volley femminile: Italia - Cina 3-0 · Sintesi della partitaLa sensazione che quella di oggi non sarebbe stata una partita come le precedenti si è fatta strada sin dalle prime azioni del match, scandite da lunghi scambi generati non da errori ma dall'alto tasso tecnico espresso in campo.

Lubian ha saputo ripagare la fiducia con una prestazione maiuscola, con 7 punti in attacco, un muro e un ace (9 punti in totale); ma tutte le compagne di squadra hanno espresso un gioco strepitoso in ciascun fondamentale, soprattutto con una combo difesa-muro che ha disinnescato gran parte degli attacchi di Wang (11 punti), Gong e Li (8 punti ciascuna), sublimata da un servizio potente da 7 ace (3 Bosetti, 2 Egonu, 1 Orro e 1 Lubian) e un attacco magistralmente condotto da Egonu a tutto braccio e maggiore realizzatrice del match (27 punti) e Danesi, oggi decisamente incisiva al centro, quando chiamata in causa dalla regia (8 attacchi vincenti e 4 muri).

Nel mezzo, c'è spazio per due punti consecutivi a muro di Danesi e la fast di Lubian che consegna l'11-5 all'Italia. Bosetti, che fino a quel momento ha faticato in attacco, trova al servizio il suo contributo di giornata: 2 ace di fila, per approdare al 13-5. Al centro, la difesa Sylla-Danesi è un muro impenetrabile, con la centrale che raggiunge percentuali monstre anche in attacco (18-9). A quel punto la Cina fa un cambio importante: mette in panchina la giocatrice di riferimento del torneo, Li, per far entrare Jin Ye, che si fa notare con due punti consecutivi del 19-12. Tuttavia, l'Italia è ormai una macchina che sbaglia pochissimo, al pari di Sylla che trasforma anche le alzate imperfette in punti imprevedibili, portando le azzurre al set point del 24-16. Nel terzo parziale, il primo punto è per Li, rientrata dopo la sostituzione del set precedente.

Sono molto contento per le ragazze, sono proprio queste sensazioni che a volte servono per farci giocare la pallavolo che ci piace. Forse fino a ora non le avevamo sentite del tutto. Contro la Cina le ragazze sono state creative. Siamo andati in crescendo; nel primo set siamo stati un po' conservativi e per assurdo quando accade diventiamo più fallosi. Con il passare del tempo abbiamo cominciato a fare sempre meglio. Siamo stati aggressivi in battuta, il muro-difesa ha funzionato veramente bene e, inoltre, l’attacco ha continuato a essere creativo. Dal secondo set in poi siamo andati sempre meglio.

Nel primo set, fino al 7 pari, la battaglia è andata avanti in equilibrio, fin quando le azzurre sono riuscite a prendere le misure su Wang, la responsabile dei palloni rivali più velenosi. A quel punto, salgono in cattedra la ricezione eccelsa di De Gennaro, che legge il futuro e pesca una difesa dietro al muro per il 14-16, mentre andranno in suo supporto anche Egonu, Sylla, e Bosetti, attentissime a difendere al meglio le palle delle centrali cinesi, velocissime nei primi tempi. Il sorpasso dell'Italia avviene col 17-16, e in questa fase del match viene fuori la grande sintonia tra Lubian e Ofelia Malinov, entrata per Orru nella rotazione di Li in prima linea.

Sylla bucherà di nuovo il muro con una parallela (19-14), poco dopo sarà il turno dell'ace di Orro (21-17) e del monster block di Danesi, per il 22-17. Le ultime due azioni sono la sintesi dell'Italia a tutto campo: Moki alza una palla al bacio per Egonu per il primo match point, annullato dalle cinesi; la sentenza arriverà dal braccio di Danesi, da cui partirà la diagonale profonda che arriva dritta a Apeldoorn: 25-20, e le azzurre sono le prime, già in Olanda, per la resa dei conti del Mondiale 2022. L'Italia festeggia la vittoria contro la Cina, ultima partita della Fase 2 dei Mondiali di Volley 2022 Foto di Galbiati/Fipav Italia - Cina, Mondiale di pallavolo femminile 2022: le parole del matchDAVIDE MAZZANTI: “Oggi sono felice, soprattutto perché noi abbiamo bisogno di sentire le sensazioni giuste.

Cina in diretta tv 8 ottobre 2022 | Profile - optimal light ukicoofficialcom profile1 profile

[[[GUARDA IN DIRETTA==]<<]] Streaming Italia - Cina in diretta tv 8 Mondiali volley femminile | Italia-Cina | dove vederla in

Il secondo gruppo di squadre (pool F) del nuovo tabellone, giocherà a Lodz, in Polonia, ed è invece composto da Serbia, USA, Turchia, Thailandia, Repubblica Dominicana, Polonia, Canada e Germania. Le partite della fase 2 si disputeranno dal 4 al 9 ottobre, ma l'Italia giocherà l'ultima partita nella giornata dell'8 ottobre, potendo contare sul giorno di riposo a cavallo tra secondo e terzo round del torneo.

Italia-Cina volley femminile, Mondiali 2022: programma, orario suomifutiscom tag

Italia-Cina volley femminile, Mondiali 2022: programma, orario, tv, streaming (dllw) Diretta streaming, per gli abbonati, su Sky Go, Now

((TRASMISSIONE IN DIRETTA@@)) Italia Cina streaming 11 ottobre 2022

More actions